mercoledì 12 agosto 2015

Altro livello

Ci sono un livornese, due virtussini e un ex Mens Sana Basket, aretino. Non è una barzelletta, ma fa sorridere. Di fiducia. E' la "squadra tecnica" della Mens Sana per la prossima stagione, dopo l'annuncio dell'arrivo nello staff della prima squadra di Andrea Monciatti, senese, fresco di Palio vinto, fino a questa estate vice allenatore a Biella. L'accordo è di inizio agosto, ma era giusto rispettare la liturgia degli annunci. Allenerà anche gli Under 16, e sarà dunque uno dei nuovi allenatori delle giovanili insieme naturalmente a Michele Catalani e al responsabile della foresteria.

C'era già stato modo di parlare di lui come un'eccellenza senese, non per amicizia né per valutazioni tecniche su cui i suoi colleghi coach saranno più ferrati, ma perché lo dice il suo percorso. Non arriva perché ha lavorato con Ramagli a Biella, non si sono mai neanche incrociati lì, se non questa estate per aver rinunciato entrambi a ritornarci (anche se pareva più conveniente). L'incrocio c'è stato, eccome, con Matteo Mecacci: quando ha cominciato ad allenare, il suo primo capo allenatore è stato Andrea Monciatti. Entrambi pedigree virtussino di brutto, negli anni in cui la rivalità con la Mens Sana a livello giovanile era verissima.

Lo stesso Andrea Monciatti che ha anche raccontato il primo scudetto della storia della Mens Sana, da seconda firma del Cittadino Oggi. Era andato a Grosseto otto anni fa, quando ha capito che per la sua crescita era meglio lasciare la Virtus, per andare a fare il responsabile del settore giovanile. Ci è rimasto due anni, andando poi a Biella, non un posto come altri per le giovanili, dove ha ritrovato Federico Danna. Sei anni. Ora si riavvicina a casa. Meglio qui che a fare il capo allenatore in Serie B, anche se sembra un passo indietro.

Riassumendo, un allenatore che faceva il secondo a Biella, viene a fare l'assistente dove un secondo c'è già, ed è uno che in A2 (Silver) aveva già fatto il capo e viene da un campionato vinto da capo. Sono entrambi assistenti dell'allenatore che negli ultimi tre anni ha allenato una squadra da promozione con cui l'anno scorso ha dominato la stagione, che dopo 243 partite allenate in Serie A ora ha scelto una neopromossa. E poi c'è il responsabile del settore giovanile, tornato a farlo in A2 dopo averlo fatto negli anni dell'Eurolega.

Come fai a non chiamarlo uno staff da Serie A? Troppa enfasi? Mica s'è detto Eurolega... Obradovic e Itoudis sono diversi (ora anche ognuno per conto suo). Ma buona parte della Serie A, tolti pochissimi club di vertice, uno staff così se lo sogna. E forse anche diversi club di vertice. Tutto troppo sovradimensionato per questa Mens Sana? Per godere di una "squadra tecnica" del genere per il valore aggiunto che è, serve un progetto che le dia le gambe. Servirebbero le risorse per innescare il circolo virtuoso. Le idee ci sono: il modo in cui è stata costruita la prima squadra lo dimostra, con tante sfide da giocare.

Ci sono un livornese, due virtussini e un ex Mens Sana Basket, aretino. Tutti toscani, tutti gente di basket di alto livello. Non è questione di non rispetto delle identità, delle radici. Oggi sono tutti qui per la Mens Sana. Le eccellenze si costruiscono così.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (46) Asciano (12) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) città (12) Coldebella (2) Colle (15) Comune (18) consorzio (69) Costone (21) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (66) giovanili (36) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (96) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (9) Polisportiva (50) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (75) sponsor (27) statistiche (105) sul campo (500) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (92) titoli (21) trasferte (22) Virtus (31) Viviani (3)