lunedì 23 marzo 2015

Retrospettiva su Oleggio

Con 24 ore di ritardo non è la stessa cosa, ma forse è il caso di riprendere in mano il commento del coach Matteo Mecacci alla partita con Oleggio perché, se approfondito ogni singolo punto, è stata un'analisi non solo della partita ma anche del momento della Mens Sana e della stagione più esauriente e allo stesso tempo coinciso di tante scissioni dell'atomo che si possono legittimamente fare, qui, al bar o altrove. Ripartire da qui, dopo avere già detto ieri altre due cose sulla partita, è la cosa più semplice.

"Nell'ultimo mese di stagione non è mai scontato vincere in trasferta, perché tutti si giocano qualcosa. Oleggio ha talento offensivo, su questo campo anche Cecina ha inseguito per tre quarti, loro hanno anche vinto a Varese: quando è in giornata da fuori è una squadra in grado di fare male. Merito alla squadra di averla vinta con cattiveria e intensità".Tradotto: Poi si parla della Mens Sana come è giusto, perché ci sono cose da dire. Ma in campo si scende in due (squadre) o in dieci (giocatori) e se c'è stata partita è perché hanno contribuito fattori non imprevedibili e che il gap di classifica non può fotografare.
 
"Siamo arrivati all'ottava vittoria consecutiva, la nona su 12 in trasferta, un passo importante verso il raggiungimento del primo posto. Ma ai playoff ci rigiochiamo tutto, è ancora lunga".Meglio così, se i numeri li tira fuori Mecacci ci ruba il lavoro di aggiornare il pallottoliere. Giusto per inquadrare il contesto.

"Noi ci abbiamo messo del nostro, soprattutto nei quarti centrali in cui abbiamo concesso troppo, ci siamo innervositi in maniera stupida, ci siamo anche disuniti certe volte. Tutte le volte che riuscivamo ad accorciare commettevamo sciocchezze che permettevano a Oleggio di allungare nuovamente". Non sono tutte rose e fiori. Ci sono stati dei problemi, di cui è giusto parlare. Numero uno, l'atteggiamento: in alcuni frangenti, non certo da grande squadra, se parliamo di forza mentale.

"E' una vittoria che mi lascia tanto rammarico su certe situazioni che avevamo preparato e non siamo stati bravi ad affrontare: non possiamo venire a Oleggio sapendo che Ferrari è il primo terminale offensivo e fargli fare 25 punti, e lo stesso vale per aver concesso iniziative che sapevamo essere pericolose come il tiro in transizione, il corri e tira, per cui ci siamo fatti trovare impreparati. Ci siamo fatti innervosire in maniera stupida e per questo Oleggio è stata avanti con merito fino a tutto il terzo quarto". Ci sono stati dei problemi, parte due: problemi tecnici. Problemi di applicazione tecnica di quello che è stato preparato. Giusto che il risultato positivo e l'indubbia inversione di tendenza nel finale, di cui è doveroso dare atto, non cancellino tendenze che in contesti più competitivi potranno costare care.

"La squadra, forse anche per colpa mia, è stata un po' troppo sicura dei propri mezzi: questo deve essere nostra forza, ma non deve sfociare in presunzione". (non l'ho sentita, la riprendo dal Corriere di Siena)
Questa non ha bisogno di sottotitoli.

La gestione di una squadra vive nello spogliatoio, in palestra, in privato, non è quella che vediamo pubblicamente. È giusto restare un passo indietro dalla tentazione di avere grandi verità sulla sola base di quello che è visibile dall'esterno. Ma saper tenere alta la guardia non è solo un vuoto esercizio retorico, è un attivo percorso costante di miglioramento. Quando le analisi sono così costruttive, vanno in questa direzione.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (21) Anichini (27) associazione (50) avversari (137) Bagatta (7) Binella (14) città (1) Coldebella (2) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (46) Fortitudo (1) Frullanti (17) giovanili (19) Griccioli (12) inchiesta (63) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (32) Macchi (3) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (90) mercato (75) Minucci (25) Nba (2) Pianigiani (4) Polisportiva (38) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (25) Serie A (3) società (32) sponsor (25) statistiche (90) sul campo (390) Tafani (11) tifosi (79) titoli (20) trasferte (22) Viviani (3)