domenica 15 marzo 2015

Con Pavia la vittoria dell'approccio

Traumatiche a inizio anno per i brutti ritorni in campo con Cecina e Livorno, le soste di campionato non fanno più paura alla Mens Sana. Che anzi ha fondato proprio sul buon approccio una vittoria non priva di significato su Pavia, la settima consecutiva in campionato.

La squadra più in forma del momento dopo la Mens Sana, la squadra che aveva vinto cinque delle ultime sei partite, è stata tenuta a 47 punti. Certo, mancava Venturelli. Ma è stato possibile anche perché da subito la Mens Sana ha stabilito il tono della partita. Ha tenuto Pavia a 9 punti nel primo quarto, chiudendolo con un 9-0 per andare a +15.

E' vero che almeno fino a metà terzo quarto i giochi sono rimasti aperti, seppur in pieno controllo, ma è stato di nuovo un terzo periodo da 7 punti subiti a chiudere la partita: la Mens Sana ha tenuto Pavia senza segnare per cinque minuti e mezzo, e ci ha costruito sopra il 14-0 per scappare a +23.

Nei prossimi giorni ci sarà modo di approfondire qualcosa, ma nel parlare della serata sarebbe colpevole tralasciare il suo momento significativo: il ritorno di Tomas Ress, che con Venezia aveva giocato la sera prima a Pistoia. E anche di questo passaggio forse sarà il caso di tratteggiare qualche significato... 

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (24) Anichini (28) associazione (50) avversari (137) Bagatta (7) Binella (15) Catalani (3) città (1) Coldebella (2) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (46) Fortitudo (1) Frullanti (24) giovanili (27) Griccioli (12) inchiesta (63) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (33) Macchi (4) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (90) mercato (76) Minucci (25) Moretti (1) Nba (2) Pianigiani (4) Polisportiva (38) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (26) Serie A (3) società (34) sponsor (25) statistiche (91) sul campo (391) Tafani (11) tifosi (79) titoli (20) trasferte (22) Viviani (3)