venerdì 8 giugno 2018

#cheaccademy Finals a Montecatini e Bassano, il canto del cigno dell’Academy

«Cosa resterà di questi anni ’80? Afferrati e già scivolati via». Così cantava Raffaele Riefoli, al secono Raf, nella sua hit del 1989. Una colonna sonora che si presta, seppur con la dovuta traslazione temporale ai giorni nostri, alla Mens Sana Basketball Academy. Progetto di riconosciuta qualità, funzionale e indispensabile quando c’è stato da far ripartire il settore giovanile di Viale Sclavo un anno dopo il fallimento della vecchia società nel 2014 e che oggi, dopo tre anni senza pace, si trova al suo canto del cigno, visto che è già stato comunicato un cambio nel modo in cui dalla prossima stagione sarà pensato il settore giovanile stesso. Il progetto si conclude con due finali nazionali, per Under 18 e Under 16, in programma a Montecatini Terme e Bassano del Grappa. Nota curiosa: entrambe le squadre sono allenate da Michele Catalani, responsabile tecnico dell’Academy, anche lui alle prese con un discreto tour de force nelle prossime settimane. Di commiato?


Under 18 a Montecatini 

Si parte con i più grandi, di scena tra il PalaTerme di Montecatini e il Palasport “Sandro Pertini” di Ponte Buggianese (Pistoia). 16 squadre si sono qualificate alle finals, tutte divise in 4 gironi che qualificheranno le migliori 8 ai quarti di finale. Mens Sana inserita nel raggruppamento con Bergamo, Bassano e Varese. Siena è inserita in un gruppo discretamente complicato e non solo per la presenza di Bassano, grande favorita della vigilia insieme a Virtus Bologna e Trento. Affrontare una tra le big subito potrebbe significare poter avere un percorso più agevole nella seconda fase ma, necessariamente, la qualificazione passerà dagli incontri contro Bergamo e Varese. Si inizia a giocare lunedì 11 giugno, alle 14, con Siena che affronterà l’Orobica proprio nel match inaugurale della kermesse. Tra l’altro Bergamo è un avversario da non sottovalutare, visto che è arrivata un po’ a sorpresa alle finali eliminando una squadra molto quotata e con grandi ambizioni: Milano. Già il primo, dunque, sarà un match che inciderà e non poco sul cammino dei biacoverdi.

In sostanza, la Mens Sana è tra le squadre che, presumibilmente, non partono dalla pole position. Però esserci e potersela giocare è un discreto punto di partenza. Specie dopo un mese di soli allenamenti, visto che la qualificazione è arrivata a inizio maggio: la voglia di tornare a disputare partite vere dovrà essere necessariamente un fattore per i ragazzi di Catalani. Senza pressioni ma con la volontà di dare il massimo, provando ad arrivare più in là possibile. Sperare è lecito, sognare è consentito: vietato porsi paletti o limitazioni. Anche perché la vetrina è delle più prestigiose. Come riporta il sito della Fip, tutte le gare saranno trasmesse in diretta streaming su www.fip.it/giovanile e www.basketlike.it. Sullo stessa pagina anche il calendario completo per seguire sempre quella che sarà l’avventura alle finals per l’Under 18. Finale scudetto in programma domenica 17 giugno alle 18:30 al PalaTerme. Per calendario e orari degli incontri e altre varie info: www.fip.it/giovanile/DocumentoDett.asp?IDDocumento=106390. 


Under 16 a Bassano

La settimana successiva  - 18-24 giugno - la carovana biancoverde si sposterà in Veneto. Sì perché molti di quelli che avranno affrontato le finals toscane con l’Under 18 sono anche aggregati che arricchiscono il roster dell’Under 16: vedi Jonas Riismaa, Carlo Cappelletti o anche Vittorio Bartoli. Per loro si tratta quindi di un giugno infuocato anche per gli spostamenti dal punto di vista logistico, oltre che per le fatiche fisiche e mentali sul parquet. Ma si sa, a 16 anni, la stanchezza si sente meno… forse!

Venendo al campo, anche in questo caso troviamo 16 squadre divise in 4 gironi. La Mens Sana si trova nel gruppo C con Venezia, Virtus Bologna e Pallacanestro Bernareggio 99. Essendosi qualificata come seconda all’interzona, nel girone di Siena troviamo due teste di serie: Venezia e Bologna. Match inaugurale proprio contro i lagunari veneti al Pala2, lunedì 18 maggio alle 14. Seguirà un’intensissima settimana di incontri che porterà fino alla finale tricolore di domenica 24 giugno (palla a due alle 18:30, PalAngarano).

La Mens Sana è una squadra su cui vengono riposte molte speranze. Nell’interzona ha superato un girone durissimo contro Bergamo, Mestre e Cuneo: cioè tutte compagini che nella passata stagioni erano arrivate alle finali Under 15 e che, di fatto, avevano confermato in toto i blocchi portanti del roster. Per il team senese ci sarà da capire quale sarà la riserva di energie nel serbatoio dopo un’annata così lunga e dispendiosa. Il talento per superare tutto questo c’è e la Mens Sana si dovrà attaccare alle indubbie doti dei suoi giocatori. Finalissima in programma al PalAngarano, domenica 24 giugno alle 18.30. Per seguire il cammino dei biancoverdi c’è sempre la diretta streaming su diretta streaming su www.fip.it/giovanile e www.basketlike.it. Info su: http://www.fip.it/giovanile/DocumentoNoList.asp?IDCartella=11103. 

(scritto in collaborazione con Giuseppe Nigro)


***    

Leggi anche:













Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (24) Anichini (28) associazione (50) avversari (137) Bagatta (7) Binella (15) Catalani (3) città (1) Coldebella (2) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (46) Fortitudo (1) Frullanti (24) giovanili (27) Griccioli (12) inchiesta (64) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (33) Macchi (4) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (91) mercato (77) Minucci (26) Moretti (2) Nba (2) Pianigiani (4) Polisportiva (39) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (26) Serie A (3) società (35) sponsor (25) statistiche (91) sul campo (392) Tafani (11) tifosi (79) titoli (21) trasferte (22) Viviani (3)