martedì 7 luglio 2015

Vita morte e miracoli di Alessandro Ramagli. Marruganti, Banchi e Crespi. E tanto altro

Scelto da Verona negli ultimi tre anni come tecnico a cui affidare le ambizioni di promozione (per dire del livello di cui parliamo) Alessandro Ramagli poteva venire a Siena quando Luca Banchi, una volta promosso capo-allenatore nel 2012/13, aveva fatto il suo nome come assistente. Poi Minucci decise di prendere Marco Crespi, e ai tempi è andata bene così.

Di Crespi, che adesso ne ha perso il posto a Verona, Ramagli è stato assistente nel suo ultimo anno a Biella, dove poi gli è succeduto come capo-allenatore per cinque anni, rifiutando adesso di tornarci. Ultima fermata nel massimo campionato, Teramo, dove ha lavorato per due anni con l'attuale presidente mensanino Lorenzo Marruganti prima della chiusura del club. Ma ovviamente la carriera di Ramagli va oltre gli incroci con i protagonisti del recente passato e del presente mensaino.

Livornese scuola Libertas poi convogliato nel Don Bosco (toh, chi si rivede...). Qui ha lavorato con Gianni Lambruschi, poi due anni con Luca Banchi (eccolo!) anche da responsabile del florido settore giovanile livornese oltre che per la prima squadra in A2. Poi nel 1999 Livorno comincia la stagione con Michelini, che dura fino a fine novembre: quando è esonerato, gli subentra Ramagli, che porta la squadra nientemeno che alla semifinale promozione contro Barcellona.

Non confermato a Livorno, è a questo punto che va a Biella a fare il vice di Crespi, che al primo anno dopo Milano conquista quella stagione la promozione dall'A2 e poi se ne va a Siviglia. Qui Biella viene affidata a Ramagli, dove vive tre salvezze tranquille, poi sfiora una retrocessione e l'ultimo anno fa il botto conquistando i playoff, seppur eliminata al primo turno dalla Fortitudo.

Insieme al g.m. Atripaldi, dopo aver nel frattempo riportato in A1 Pesaro, Ramagli conquista la chiamata di Treviso, al posto nientemeno che di David Blatt (campione d'Europa 2014 e finalista Nba 2015...). Dura poco, perché la Benetton è una polveriera che non ha la forza di sostenerlo e lo scarica dopo un inizio da sei sconfitte in otto partite, più la figuraccia forse decisiva, quella in Supercoppa, il -46 proprio al PalaSclavo contro la seconda Mens Sana di Pianigiani.

A questo punto Ramagli comincia a lavorare con la Federazione, allenatore della Nazionale Under 18. Nell'estate 2008 arriva undicesimo agli Europei con la squadra di Melli, Cournooh e... Panzini. Nell'estate 2009 settimo, con Michele Vitali e un giovanissimo Fontecchio, gli attuali reggiani Pini e Polonara e gli attuali trentini Spanghero e Baldi Rossi, anche se le stelle sono De Nicolao e Moraschini. Nel frattempo arriva la chiamata di Reggio Emilia, dove resta una stagione e mezzo: finisce male la prima, poi nella seconda solo un calo nel finale lo fa chiudere al 5° posto al pari di Sassari che poi sarebbe salita (con Brindisi), eliminato in semifinale da Veroli.

Nel 2010 a Teramo sostituisce Capobianco che aveva cominciato la stagione con sei sconfitte su sei e ci resta due anni con Marruganti. Due salvezze risicate, soprattutto la prima, poi la società chiude i battenti. Così riparte dall'A2 di Verona, dove ha allenato negli ultimi tre anni. L'ultimo stellare, certo con un grande organico ma comunque vincendo la coppa e chiudendo la regular season con 22 partite vinte su 26. La promozione sarebbe stata meritatissima, un dominio. Che si scioglie però ai playoff, sconfitti 3-1 dalla rivelazione Agrigento che arriverà a sfiorare quella Serie A che pareva cucita addosso a Verona. Altro giro, altra cosa. Ramagli riparte. Altrove.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (46) Asciano (12) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) città (12) Coldebella (2) Colle (15) Comune (18) consorzio (69) Costone (21) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (66) giovanili (36) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (96) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (9) Polisportiva (50) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (75) sponsor (27) statistiche (105) sul campo (500) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (92) titoli (21) trasferte (22) Virtus (31) Viviani (3)