giovedì 9 luglio 2015

C'è 9 luglio e 9 luglio

Oggi, un anno fa, il 9 luglio 2014, si scriveva il certificato di morte della Mens Sana Basket, con l'atto formale della sua dichiarazione di fallimento, sebbene il giorno giustamente passato alla storia come quello in cui fu staccata effettivamente la spina sia il 4 luglio, data della seduta del tribunale fallimentare.

Oggi, oggi, il 9 luglio 2015, è il giorno in cui la nuova Mens Sana Basket 1871 vive, con la scadenza per emettere la fideiussione da 70mila euro, un passaggio decisivo per l'iscrizione alla Serie A2, che sarà deliberata tra poco più di una settimana. Oggi, il 9 luglio 2015, è il giorno in cui la nuova Mens Sana Basket 1871 presenta le fondamenta della strada che ha scelto per diventare grande (nel senso di adulta), lo staff tecnico sull'asse Ramagli-Mecacci.

Oggi la scena è giustamente sul sipario che si alza sul futuro. Il dark side di questa data è riguardare allo smarrimento, al dolore, alla rabbia di un anno fa. Al fatto che un anno dopo - e quello fu il giorno anche della lettera aperta di Minucci che negava locupletazioni personali - quella che ragionevolmente era la cristallizzazione dell'ultimo reato (la bancarotta fraudolenta) dei tre filoni dell'inchiesta Time Out (cessione del marchio e soprattutto evasione fiscale sono gli altri due), ecco un anno dopo l'inchiesta è sempre aperta.

Non è e non sarà colpa di nessuno, la giustizia ha i suoi tempi e la magistratura avrà il suo daffare, dopo aver dimostrato 14 mesi fa che non è certo il timore delle conseguenze a frenarla. Ma la chiusura della ferita, se mai ci sarà, non potrà prescindere dai passaggi giudiziari. Non per giustizialismo, perché i tempi lunghi hanno danneggiato e danneggiano anche gli indagati che continuano a non potersi difendere, ma per poter tutti chiudere un capitolo e voltare pagina.

Ma di questo 9 luglio non c'è solo il dark side, perché lo sguardo a dodici mesi fa fa intravedere anche i risultati di quanto fatto in questo anno di ripartenza del basket mensanino, peraltro oggi già con un assetto societario diverso da quello che ha guidato la ripartenza. Manca un dato fondamentale, quello sulle disponibilità economiche, e non c'è bisogno che sia un blog a scrivere che in questo ambito serviranno riflessioni. Ma la vivacità fatta vedere sul piano delle idee, della voglia, delle professionalità già messe insieme fuori dal campo, non sono da sole garanzia di niente, ma sono sicuramente un promettente seme per il futuro.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (46) Asciano (12) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) città (12) Coldebella (2) Colle (15) Comune (18) consorzio (69) Costone (21) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (66) giovanili (36) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (96) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (9) Polisportiva (50) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (75) sponsor (27) statistiche (105) sul campo (500) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (92) titoli (21) trasferte (22) Virtus (31) Viviani (3)