lunedì 20 luglio 2015

Dietro l'immobilismo

Continua a passare il tempo senza che la Mens Sana sia affiancata da uno sponsor principale di maglia. Dpi a quanto pare ha declinato la possibilità di salire, rispetto all'attuale accordo che la vincola comunque come un buon quarto sponsor. Di Gecom si era già detto e non si ha notizia che si sia mosso qualcosa in queste settimane, così come su altre piste evocate, fermo restando che si può sempre sperare che sia solo riservatezza.

Ma non è tutto nero. Certo, arriverà un momento - quando sarà più costruttivo ragionarci - che la gestione della questione sponsor porti a delle riflessioni, come è stato ad esempio per il settore giovanile. La parte non scontata però è che alla mancanza di novità sul fronte delle risorse non corrisponde un atteggiamento immobile.

A dirlo è innanzi tutto il mercato, perché alle poche ufficialità corrispondono tante voci che possono essere legate a un attivismo reale o a un interesse dei procuratori a metterle in giro, in entrambi i casi un buon segno. E poi, se è vero che le cose sul mercato proseguono con calma, i fatti dicono che le prime novità di stagione non sono mancate.

Una importante, Udom, e l'altra molto molto molto importante, Ramagli, oltre a quelle a livello societario con la definizione del nuovo club, e quelle a livello giovanile con il ritorno di Michele Catalani. Tutti cambiamenti (allenatore, assetto societario, giovanili) che raramente succedono tutti insieme in una estate. A Siena sono successi nell'ultimo mese, e invece sembra di essere ancora in altomare. Perché la squadra è effettivamente ancora quasi tutta da ufficializzare.

Ma a quanto pare ci si è già messi in condizione di costurirla, in tutto o in buona parte, anche senza il principale introito previsto. Giusto ripeterlo: sarebbe stupido dire che è buono che non ci sia lo sponsor principale. Ma ciò non toglie che avere una capacità di azione pur in mancanza dello sponsor principale è solo un buon segno, significa avere comunque un assetto stabile e risorse forse risicate ma affidabili. Uno sponsor principale, a questo punto, aggiungerebbe il turbo.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (49) Asciano (17) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (8) città (12) Coldebella (2) Colle (21) Comune (18) consorzio (69) Costone (27) Costone femminile (3) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (82) giovanili (36) Grandi (5) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (101) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (11) Pianigiani (4) Poggibonsi (14) Polisportiva (51) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (44) Serie A (3) Sguerri (14) società (77) sponsor (27) statistiche (105) storia (4) sul campo (521) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (95) titoli (21) trasferte (22) Virtus (39) Viviani (3)