martedì 21 novembre 2017

Panico da zero a dieci: Le conseguenze, i giapponesi, i gattini, le immagini shock

"Fischi? Non ne ho sentiti. Solo contestazioni di gioia"

10 Conseguenze: Non è un mistero che (come capita sempre) Griccioli sia stato esonerato perché si trattava di una strada molto più semplice rispetto a quella di agire sulla squadra. È anche vero però che di fatto non sembrano esserci stati effetti degni di nota sul gruppo e sulle sue motivazioni. Difficile però che quello che è successo domenica non lasci un segno. Si tratta della contestazione più grave vissuta dalla Mens Sana dai tempi della famigerata sfuriata a Udine contro Hamilton-Woodward-Stonerook (ricordate Hamilton? Dopo un breve trascorso come combattente clandestino di MMA nella giungla cambogiana adesso vende papillon fatti a mano in Times Square*). La società ha già preso dei provvedimenti, mentre Spicchi d'Arancia inizia a parlare di movimenti sul mercato (nient'affatto semplici). Conseguenze ci saranno, si spera che una volta placata la tempesta rimanga in piedi qualcosa di positivo.

9 Hiroo Onoda: L'ultimo ad arrendersi, l'unico probabilmente che ci ha davvero provato per tutti e quaranta minuti: Ebanks nel terzo quarto ha fatto tremare il concetto stesso di onnipotenza. Non è bastato, non poteva bastare. Perché alla fine è pur sempre un gioco di squadra, e cinque contro uno perdi sempre.

8 Cagliari: Poco da dire, sono arrivati a Siena credendoci tanto e non facendosi mai sfuggire il controllo della partita, anche quando avevano perso tutto il vantaggio accumulato. Hanno potuto sfruttare uno Stephens che in quaranta minuti ha riprodotto fedelmente sulla Mens Sana gli effetti dell'invasione tedesca in Polonia.

7 Speranza: Quella a cui la Mens Sana si è affidata per fermare Stephens. No, non ha funzionato.

6 66-66 (troppi 6?): La parità che con infinite difficoltà la Soundreef aveva raggiunto a sette minuti dalla fine. Quando tutto sembrava ancora possibile. I classici momenti del "dai non possiamo perdere contro questi", "Siamo più forti di loro", "Ora dobbiamo fare uno strappo". Da lì in poi il buio totale.

5 Hello darkness my old friend:


Resterai per sempre nei nostri cuori Start #RIP
4 Passi avanti: Quelli che potrebbe fare Ebanks per avvicinarsi a quella linea del tiro libero da cui ha tirato col 50%.

Oh magari non tirare un metro indietro aiuta
3 Social: Uno degli aspetti per cui servirebbero importanti lezioni a molti giocatori in tutto il mondo. Un'arma pericolosa perché fraintendibile e priva di qualsiasi filtro con il mondo. Usateli per condividere gattini. Sono innocui, prendono più like e riescono a rendere simpatico e coccolone qualsiasi concetto.

Vero che fa un altro effetto?
2 Resistenza passiva: Il concetto che ha permesso a Gandhi di vincere tante battaglie, ma che difficilmente riuscirà a far vincere molte partite alla Mens Sana. Davanti alle difficoltà i biancoverdi ancora una volta hanno accennato timidi tentativi di reazione, a tratti svogliati, a tratti più convinti. Ma sempre facendosi trascinare dalla corrente, senza mai imporre una loro volontà, un loro concetto, una loro decisione. Si sono buttati a terra e hanno visto cosa veniva fuori. Non la migliore delle idee.

1 Immagini shock: Trapelate dallo spogliatoio della Mens Sana, in cui già in settimana si intravedevano segni di un disagio pesantissimo destinato a lasciare un segno indelebile. Nessuno mi toglierà dalla testa che le parole di Ebanks su Instagram si riferissero in realtà a questi scatti.

Dopo che questa foto è stata resa pubblica
è stata ufficialmente annullata la settimana della moda a Milano

0 Abulia: Più che gli occhi della tigre Turner sembra attualmente avere gli occhi di un lemure particolarmente annoiato. Se l'americano che doveva formare assieme a Ebanks la coppia d'oro dell'attacco biancoverde è questa roba qua sarà difficile pensare di riuscire a fare tanto di meglio. Problema di voglia, di motivazione, di chissà. Problema, molto semplicemente. E non di facile risoluzione, visto che nel frattempo questo problema ha già mietuto un allenatore come vittima.


Note:
*No, non è vero. Ma nel 2005-2006 ero sicurissimo che questa sarebbe stata esattamente la sua parabola di vita.


   
***
 

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (35) Anichini (38) Asciano (4) associazione (51) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (15) Catalani (3) città (8) Coldebella (2) Colle (3) Comune (10) consorzio (65) Costone (2) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (37) giovanili (28) Griccioli (12) inchiesta (64) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (34) Macchi (7) Mandriani (10) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (93) mercato (79) Minucci (26) Moretti (3) Nba (2) pagelle (1) personaggi (8) Pianigiani (4) Poggibonsi (3) Polisportiva (40) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (37) Serie A (3) Sguerri (10) società (42) sponsor (25) statistiche (101) sul campo (447) Tafani (11) tecnica (1) tifosi (79) titoli (21) trasferte (22) Virtus (9) Viviani (3)