lunedì 1 febbraio 2016

Conservativi

Con i risultati dell'ultimo turno, la Mens Sana è diventata la squadra migliore del campionato per rendimento casalingo. Trapani, che la precedeva con 8 vittorie su 9 partite, ha perso con Scafati. Tortona, che come la Mens Sana aveva vinto 7 delle 8 partite casalinghe, ha perso con Agrigento. La Mens Sana invece, battendo Barcellona (evidentemente avversario più semplice, ma con Scafati per esempio ci ha vinto...), ha oggi 8 vittorie in 9 partite casalinghe. Con una considerazione sul futuro, una sul cambio di marcia e una più ampia sul percorso fatto fin qui.

Il futuro dice che da qui alla fine la Mens Sana continua a dover giocare più partite in casa di quante ne avrà fuori, 6 a 5, in attesa di pareggiare il computo dopo la prossima partita con Trapani. La considerazione sul cambio di marcia è che la Mens Sana si trova dov'è, al terzo posto, certo per la quasi imbattibilità casalinga, ma ha infilato il filotto di successi quando ha cambiato passo anche in trasferta, dove la Mens Sana ha vinto le ultime due partite a Latina e Casale. E anche le uscite precedenti (Casalpusterlengo, in un certo senso anche Biella) erano state di tutt'altro passo e competitività rispetto a quanto diceva il ruolino di fine andata: sette sconfitte su otto partite.

La considerazione più ampia sul percorso fatto fin qui è che con Barcellona la Mens Sana ha cominciato a normalizzare il proprio cammino. Battere i siciliani era un successo secondo pronostico. Come pochi ce ne sono stati tutto l'anno. Forse solo quello contro Latina alla prima giornata (che comunque la Mens Sana affrontava da neopromossa) e quello contro Rieti un mese e mezzo fa (a cui la Mens Sana arrivava comunque a -2).

Ma contro pronostico sono stati i successi interni con Agropoli e Scafati, che erano prime in classifica, oltre a quelli fuori casa ad Agrigento, a Latina e a Casale, ma anche con Casale all'andata e onestamente anche con Ferentino, che arrivava a Siena a +2 e con un roster costruito per il salto di categoria, così come Reggio Calabria e tre mesi fa quando la si è trovata era una big in cerca di riscatto e non la squadra oggi terzultima in classifica.

Così come contro pronostico sono arrivate quasi tutte le sconfitte: naturalmente quelle a Barcellona e Omegna per la sensazione che hanno lasciato che si poteva e si doveva fare di più contro squadre di coda, e praticamente anche quella di Biella. Contro pronostico è arrivata la sconfitta di Roma non tanto per i valori tecnici (la Mens Sana era comunque a +2 in classifica) quanto per il modo in cui è arrivata. E contro pronostico è arrivata la sconfitta interna con Tortona, che è squadra di lignaggio superiore, ma a Siena non ha mai vinto nessuno, né prima né dopo. Solo a Scafati, Trapani e, in un certo senso, Casalpusterlengo le cose sono andate come ci si immaginava che andassero.

E quindi? La Mens Sana sembra essersi messa auspicabilmente alle spalle la parte della stagione più instabile, quella necessaria per trovare i propri equilibri e la propria strada, quella dei grandi picchi nel bene e anche nel male. Riuscisse a mantenere un certo equilibrio (che non significa continuare a vincere sempre, ma avere un equilibrio appunto), ora che ha messo da parte un certo tesoretto avrebbe solo da guadagnare da un approccio più conservativo per non buttare via quello che offre ora il calendario: di sei gare casalinghe restanti, cinque sono contro squadre che seguono la Mens Sana in classifica, quattro (Omegna, Roma, Casalpusterlengo, Biella) sono squadre fuori dalla zona playoff. Ma forse essere conservativi non è nella natura di questa squadra. O forse lo è diventato.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (26) Anichini (33) associazione (50) avversari (138) Bagatta (7) Binella (15) Catalani (3) città (3) Coldebella (2) Colle (1) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (27) giovanili (27) Griccioli (12) inchiesta (64) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (33) Macchi (4) Mandriani (3) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (93) mercato (78) Minucci (26) Moretti (3) Nba (2) pagelle (1) personaggi (2) Pianigiani (4) Polisportiva (39) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (30) Serie A (3) Sguerri (4) società (37) sponsor (25) statistiche (94) sul campo (407) Tafani (11) tecnica (1) tifosi (79) titoli (21) trasferte (22) Virtus (2) Viviani (3)