domenica 17 maggio 2015

Gli Under 19 di Livorno alle finali nazionali: scudettino sfiorato. Non vinto

Il Don Bosco Livorno ha perso all'overtime, sbagliando la tripla della vittoria, la finale del campionato Under 19 Elite a Vasto contro la Sam Roma. Tra i livornesi c'erano quattro-cinque giocatori aggregati alla prima squadra la cui assenza, per partecipare alle finali nazionali, ha portato alla variazione di calendario della semifinale di Serie B con la Mens Sana, con anticipo delle prime due partite e posticipo per il resto della serie, con in mezzo dieci giorni di pausa. Come si riparte dopo questo risultato?

Innanzi tutto, di quali giocatori si parla? Jacopo Lucarelli, 9.6 punti e 4.8 rimbalzi in 22.3 minuti di media col 59% da due in prima squadra, di cui è di fatto la terza punta dopo Gigena e Venucci; 22 punti e 8 rimbalzi in 40 minuti in finale Under 19. Poi Alberto Granchi, 3.1 punti in 10.2 minuti in prima squadra, 7 punti in 26' in finale Under 19. Poi Simone Orsini 2.3 punti in 9.6 minuti in prima squadra, 20 punti e 6 assist in 35' in finale Under 19. E questi sono i classe 1996, poi c'è il '97 Filippo Batori, 9 punti in 5 minuti in finale Under 19 e solo cinque presenze in prima squadra, e il '98 senegalese Iba Thiam, 7 minuti di media nelle 13 presenze in B ma 8 punti e 13 rimbalzi in 33 minuti in finale Under 19.

L'assenza di tutti loro ha evidentemente tolto qualità al lavoro di Livorno in vista di gara-3, e rientreranno solo per quest'ultimo paio di giorni di preparazione. Se quasi tutti hanno un ruolo marginale in prima squadra, Lucarelli invece è importante e torna dopo una settimana potenzialmente prosciugante a livello fisico e nervoso. Tutti tornano, ed è questa la carica che portano in dote al resto del gruppo, con la delusione e la rabbia per uno scudettino sfuggito di un niente. Elementi destabilizzanti che portano, insieme al lavoro fatto nel frattempo a Siena, a dire che forse per la Mens Sana la partita migliore per raccogliere la vittoria che manca è la prossima: la terza della serie, la prima a Livorno.

Intanto altrove, dopo le sentenze di gara-3, l'unica finalista ancora da definire è quella che nel Girone D sfiderà Agropoli, perché Palermo ha strappato il 2-2 con Bisceglie e si va alla bella. Nel Girone C l'Eurobasket Roma ha completato la sorpresona con Palestrina (in stagione aveva vinto 23 partite su 26, ora è la grande delusa fin qui, come Cento e Udine), e in finale sfiderà Rieti, vincitrice 3-1 a Montegranaro.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (21) Anichini (27) associazione (50) avversari (137) Bagatta (7) Binella (14) città (1) Coldebella (2) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (46) Fortitudo (1) Frullanti (17) giovanili (19) Griccioli (12) inchiesta (63) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (32) Macchi (3) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (90) mercato (75) Minucci (25) Nba (2) Pianigiani (4) Polisportiva (38) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (25) Serie A (3) società (32) sponsor (25) statistiche (90) sul campo (390) Tafani (11) tifosi (79) titoli (20) trasferte (22) Viviani (3)