giovedì 19 febbraio 2015

Giusto per ricordare chi è Cecina

Anche se in tanti non poterono essere presenti di persona (a proposito, al ritorno niente divieti a parti invertite?), il 71-66 dell'andata non lo dimentica nessuno. La memoria, oltre alla preparazione in palestra di questa decina di giorni, è un buon incentivo a un approccio alla partita migliore rispetto a quello di Cecina e di altre partite importanti, sicuramente sempre dopo il turno di riposo.

Di tante cose che si possono dire di quel giorno, una (non necessariamente la più importante) è che il problema non fu essere umili o meno, ma giocare di squadra. Al contrario di Cecina, che non è stato un fuoco di paglia, e se è lì - con la possibilità di venire domenica a Siena per sorpassare la Mens Sana - è perché se lo sta meritando. Anche per sapere già cosa aspettarsi di vedere domenica, riportiamo alla mente in breve cosa è oggi Cecina.

C'era un momento del campionato in cui l'attacco più prolifico ce l'aveva Varese. Poi quello della Robur et Fides è calato, quello della Mens Sana è cresciuto, ma al momento è secondo per pochi decimi ai 74.8 punti di media che segna Cecina. Un primato figlio non tanto del numero dei possessi alzato dai tanti palloni recuperati (8.2, seconda del girone: 1.7 sono di Sanna) ma soprattutto della capacità di polarizzare l'attacco intorno alle soluzioni più efficienti: il tiro da tre e i tiri liberi.

Cecina (magari lo si vedrà domenica, o magari si riuscirà a portare la partita altrove) è la squadra che commette più falli ma anche quella che ne subisce di più (con Sanna, Gambolati, Caroti, Fratto e Rossato), che più di tutti va in lunetta e che più punti raccoglie dai tiri liberi. Ed è una delle migliori, la terza, per percentuale di tiro da tre, il 33% di squadra, con sette giocatori di buon minutaggio (sette) sopra il 30%. Per dire, la Mens Sana ne ha tre: Ranuzzi, Pignatti e Panzini.

Parliamo poi con una squadra capace di unire impatto fisico e caratteristiche atipiche intorno ai tre giocatori che ha dall'ala in su: non solo il lungo Sanna, che col 61% da due è uno dei migliori del girone, ma anche un centro come Gambolati capace anche di allontanarsi per tirare (poco ma con efficacia, 42%) da tre e un'ala da 11 punti e 7.6 rimbalzi come Fratto che la Mens Sana conosce bene (...). Intorno a loro un perimetro eterogeneo e con responsabilità distribuite tra il 17enne play Caroti, il più esperto Bruni e le guardie Dal Testa e Rossato.

Non sarà stata costruita per andare per forza di sopra, ma ha fatto un cammino degno di nota: tra i riposi alle prime due giornate e la sconfitta alla terza con la Sangiorgese, non ha mosso la classifica prima della quarta giornata. Era il 19 ottobre. Da allora ha vinto 14 partite (su 17 giocate), più di chiunque altro. Sono state 12 le vittorie della Mens Sana (su 15 partite, certo), 11 (su 17 partite) quelle di Valsesia, 10 (su 17 partite) quelle di Livorno.

Quella con la Mens Sana all'andata fu la quinta vittoria di fila. A parte la parentesi delle sconfitte nel recupero con Livorno e poi in casa di Bottegone, ha vinto 9 delle restanti 10 partite. Negli ultimi due mesi abbondanti, dallo stranissimo -39 nel recupero con Livorno del 10 dicembre, ha perso solo il 4 gennaio in casa di Monsummano: ha vinto 8 delle ultime 9 partite giocate in ordine cronologico. Contro un'avversaria del genere, l'atteggiamento domenica non può che essere quello di voler far vedere chi è che di più vuole andare di sopra.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (35) Anichini (38) Asciano (4) associazione (51) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (15) Catalani (3) città (8) Coldebella (2) Colle (3) Comune (10) consorzio (65) Costone (2) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (37) giovanili (28) Griccioli (12) inchiesta (64) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (34) Macchi (7) Mandriani (10) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (93) mercato (79) Minucci (26) Moretti (3) Nba (2) pagelle (1) personaggi (8) Pianigiani (4) Poggibonsi (3) Polisportiva (40) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (37) Serie A (3) Sguerri (10) società (42) sponsor (25) statistiche (101) sul campo (447) Tafani (11) tecnica (1) tifosi (79) titoli (21) trasferte (22) Virtus (9) Viviani (3)