venerdì 26 dicembre 2014

Trasferta a Livorno, ci siamo

Dopo le feste, dopo una settimana di sosta per l'appuntamento-fantasma in calendario con l'Affrico, a due settimane dall'ultima partita, ci siamo: domani la Mens Sana torna in campo. A Livorno ne parlano come la partita dell'anno. Non per snobismo, ma lo hanno fatto diverse avversarie quest'anno, al passaggio della Mens Sana. Stavolta però il feeling è quasi contraccambiato. La trasferta al PalaMacchia "minaccia" di essere una con la maggiore affluenza senese dell'anno.

Per i romantici, questa Livorno non è né la Libertas/Liburnia attualmente in C1, né la Pielle adesso in C2. Di fronte c'è la Pallacanestro Don Bosco Livorno, ammessa tre anni fa alla Serie B, a raccogliere l'eredità del vecchio Don Bosco Basket Livorno (sparito nel 2008 per mancata iscrizione al campionato), di cui era la società satellite per minibasket e giovanili. Un po' quello di cui a volte si è parlato come scenario possibile ma mai praticato per la chiusura e riapertura della Mens Sana.

Sarà che è sotto le feste, sarà la voglia di tornare a vedere basket dopo la sosta, saranno i valori tecnici che vedono in campo la prima contro la seconda del campionato, sarà la storica rivalità tra le piazze, sarà la rivalità aggiuntiva che si è sviluppata anche quest'anno in campo e fuori (qui qualche accenno), sarà che - per meriti propri e buon senso altrui - c'è il sospiro di sollievo per un appuntamento in cui si rischiavano limitazioni e invece non ci sono state (qui l'annuncio). I motivi di interesse non mancano. Vediamo quelli tecnici.

Livorno ha vinto 8 partite su 11, due in meno della Mens Sana, ed è forse la squadra più in forma del girone: viene da cinque successi di fila, con l'ultima sconfitta due mesi fa in volata a Pavia. E un calendario di segno opposto rispetto a quello mensanino: la partita di domani sarà la quinta in casa delle ultime sei totali giocate dai livornesi.

Livorno è per pochi decimi il secondo attacco più prolifico del girone (74.7) dietro Varese, frutto di ritmi alti (seconda per recuperi, 8.5, terza per palle perse, 16.5) che non si traducono in grandi percentuali da due e da tre, bensì in un attacco di quantità che si esprime anche nella capacità di essere la squadra del campionato che va più spesso di tutti in lunetta (23.9 volte a partita).

E' appena banale notare quanto incuriosisca l'incrocio con una squadra come la Mens Sana, che è di gran lunga la difesa meno bucata del girone con 54.5 punti subìti di media, ed è la squadra che commette meno falli con 14.5 a partita. Al di là della contabilità dei viaggi in lunetta che potrà ricordare certe polemiche sfide con Roma in Serie A, nella sfida attacco-difesa vale la regola che in questi casi quasi sempre si vince sul campo altrui: la Mens Sana segnando tanto, Livorno facendo segnare poco.

Il nome più noto è quello di Mario Gigena, ormai 37 enne, tornato nel club che lo ha lanciato: 13.8 punti di media. Con lui Livorno è una delle poche squadre che dall'ala piccola in su ha un impatto fisico simile a quello della Mens Sana, col 24enne centro Luca Malfatti e la 18enne promettente ala pivot Jacopo Lucarelli (63% da due, secondo nel girone), oltre all'altro ragazzo Giorgio Artioli (19 anni) e all'altra "chioccia" pre-anni '90, il 27enne Edoardo Persico.

Simbolo della gran mole di gioco è invece il play 24enne Mattia Venucci, secondo nel girone per falli subiti (6.6), 4° per palle perse (3.6) e primo nei recuperi (2.6), top scorer di squadra con 15.1 punti di media. Primo nel girone per palle perse è la 22enne altra guardia, Davide Liberati, che però del campionato è anche il più preciso tiratore da tre (54%, su 3.9 tiri di media). A coprire loro le spalle, il 19enne Tommaso Solitto. Il colpo in casa di Bottegone non obbliga la Mens Sana al successo, ma resta un test molto importante, da vivere perché sia anche allenante.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (48) Asciano (15) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (5) città (12) Coldebella (2) Colle (19) Comune (18) consorzio (69) Costone (25) Costone femminile (1) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (77) giovanili (36) Grandi (2) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (97) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (12) Polisportiva (51) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (43) Serie A (3) Sguerri (13) società (77) sponsor (27) statistiche (105) sul campo (514) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (94) titoli (21) trasferte (22) Virtus (36) Viviani (3)