giovedì 11 dicembre 2014

The dark side of calendario

I 2399 spettatori della partita con Oleggio sono stati minimo stagionale per la Mens Sana. Che comunque sono un bel minimo per una B2, senza stare a evocare quanti ci avrebbero messo la firma in estate. Quei 2400 sono stati gli ultimi ad aver visto giocare in casa la Mens Sana nel 2014.

Questo girone di andata quasi tutto in trasferta della Mens Sana è la scoperta dell'acqua calda. Solo come punto di partenza, ricordiamo (come scritto tempo fa) che l'anno solare si chiuderà con la Mens Sana che alla penultima di andata su 12 partite ne avrà giocate 8 fuori casa e 4 in casa. Partendo da qui, aggiungiamo solo un paio di ragionamenti.

Primo, le prossime due trasferte sui campi (da Serie A) di avversari rispettabili come Bottegone e Livorno assumono una valenza che altrimenti probabilmente non avrebbero avuto a questo punto della stagione. Ovvero, se la Mens Sana dovesse riuscire a vincerle entrambe (anche una?), alla luce degli scontri diretti e soprattutto del calendario al ritorno, si metterebbe in condizione di avere il campionato in mano con un girone di anticipo. Che non vuol dire averlo già vinto, ma avere il controllo della situazione anche sul campo e nei numeri, non più solo sulla carta. Quindi grande rilievo dei prossimi due impegni.

Secondo, il girone di ritorno merita un'attenzione particolare. Non è per trovare sempre qualcosa di cui lamentarsi: per un girone tutte le avversarie da "controllare"  dovranno venire a giocare a Siena e le trasferte saranno sui campi di squadre che all'andata non hanno dimostrato di essere di prima fascia (poi c'è sempre il mercato... ma se ci mettiamo a considerare tutte le variabili non si finisce più, partiamo intanto dalle certezze). L'incognita di un ritorno del genere è che la Mens Sana dovrà trarne comunque l'energia per arrivare nel momento decisivo della stagione (playoff e, auspicabilmente, seguenti) non sgonfia - questo è il rischio - ma pronta più che mai a competere, in un momento dell'anno in cui gli errori peseranno come mai fin lì. Non è tutto semplice come sembra (così sembra?). Lo impone il rispetto per il campo.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (48) Asciano (15) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (5) città (12) Coldebella (2) Colle (19) Comune (18) consorzio (69) Costone (25) Costone femminile (1) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (77) giovanili (36) Grandi (2) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (97) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (12) Polisportiva (51) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (43) Serie A (3) Sguerri (13) società (77) sponsor (27) statistiche (105) sul campo (514) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (94) titoli (21) trasferte (22) Virtus (36) Viviani (3)