domenica 20 febbraio 2022

Assenze, la prima di Drigo e una Spezia più forte. Virtus battuta e fuori dalla zona playoff

È un’altra sconfitta onorevole ma pur sempre una sconfitta. Per la prima volta dall’inizio dell’anno la Virtus scivola fuori dalla zona playoff per effetto del ko interno subito contro Spezia. 80-72 il risultato di un incontro in cui hanno pesato tanto (e di nuovo) le molte assenze tra le fila della Virtus, scesa in campo senza Lenardon e Cannoni, oltre ai soliti Imbrò e Ricciardelli, e senza nemmeno coach Spinello sostituito in panchina da Braccagni. 


IL MOMENTO DECISIVO

La partita è svoltata a circa metà del terzo quarto quando Spezia ha ribaltato l’incontro: sul massimo vantaggio virtussino sul +9, 48-39, il time-out del coach spezino Bertalà ha letteralmente spaccano la partita visto che di lì in poi sono arrivate tre triple in rapida successione di Bolis (18 i suoi punti totali) che hanno cambiato l’inerzia della partita. La Virtus ha provato ad apporsi affidandosi ad un ispiratissimo Olleia, 28 punti per lui alla sirena finale (in doppia cifra anche Nepi 15 e Bartoletti 11), ma non è bastato per ribaltare le sorti di una partita ben amministrata dalle tante individualità spezine.


LA CHIAVE

È molto difficile contestualizzare la partita contro Spezia nella stagione virtussina. Al netto del valore dell’avversario, forse l’unico in grado di tenere il passo delle due Montecatini, le assenze e il carente stato di forma della Virtus hanno pesato fin troppo, decidendo di fatto il match. Difficile anche commentare l’esordio del neo-virtussino Davide Drigo, che ha chiuso il suo match con 4 punti e 2 rimbalzi in 22 minuti d’impiego. Un impegno relativamente importante ma non premiato dai numeri per questo lungo palermitano proveniente da Osimo (C gold marchigiana): Drigo è infatti un’ala forte che ha centimetri e atletismo, anche se ogni tanto non disdegna anche il gioco dall’arco. Insomma si tratta di un giocatore che deve garantire duttilità e sostanza nelle rotazioni dei lunghi. I prossimi ravvicinati impegni potranno aiutare a farci scoprire meglio questo nuovo giocatore.


IN CAMPIONATO

C’è poco da girarci intorno: la Virtus si deve adesso rimboccare le maniche e cercare di risalire qualche posizione in classifica. Il nono posto, ovviamente provvisorio stanti i tanti recuperi che attendono non solo il team senese, deve essere uno stimolo – e non una pressione – per cercare di risalire la china. E i prossimi due incontri con Montevarchi e Cus Pisa sono occasioni importantissime da sfruttare in tal senso. Del resto, eccezion fatta per le due Montecatini e Spezia, la restante parte della classifica è decisamente corta con 8 squadre racchiuse nel giro di 8 punti: saranno queste a contendersi le 5 posizioni playoff che devono essere ancora conquistate. E tra queste contendenti c’è anche la Virtus. 

Andrea Frullanti

***

Leggi anche:  

L'addio di Bruno, il mercato e 7 partite (più una). Virtus, è il mese che decide la stagione

Mal di trasferta, assenze e classifica fluida. La sottile linea di galleggiamento della Virtus 

Giovani, concreti e decisivi. La Virtus batte Valdisieve e mette in mostra i suoi gioielli 




 
 
 

 
 
 
 

 
 

 

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (70) Anichini (68) Asciano (34) associazione (61) avversari (138) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (22) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (16) Coldebella (2) Colle (38) Comune (25) consorzio (70) Costone (87) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) derby (1) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (2) Fortitudo (1) Frullanti (173) giovanili (40) Grandi (39) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (148) mercato (90) Minucci (28) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (8) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (60) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (125) Serie A (3) Sguerri (22) silver (1) società (84) sponsor (28) statistiche (106) storia (59) sul campo (672) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (110) titoli (21) trasferte (22) Virtus (125) Viviani (3)