mercoledì 23 novembre 2016

Contro Tortona la vittoria dei massimi stagionali

L'affetto per Alessandro Cappelletti, a bordo campo. La seconda vittoria in quattro giorni con la motivazione di conquistarla per lui, anche se ancora continua a mancare un verdetto ufficiale, con la speranza e un po' l'obbligo del tris domenica con Agropoli. La miglior partita stagionale non solo per le cifre ma sotto tanti punti di vista, a partire dalla circolazione di palla che c'era dietro la grandinata di canestri da tre, e a partire dalla capacità finalmente di aggredire la partita da subito. Il 93-78 con Tortona va sicuramente cerchiato di rosso tra i risultati della stagione della Mens Sana.

IL GIOCATORE
Facile dire KT Harrell: 30 punti (di più solo alla prima di campionato con Latina) 5/8 da due, 2/2 da tre, 14/15 ai liberi. Soprattutto 8 falli subiti. Soprattutto 7 assist. Ma viriamo su Jonathan Tavernari: 27 punti, 6/8 da due e 5/6 da tre in 29'. E' arrivato a Siena dopo un infortunio non banale, la frattura del malleolo a fine marzo. Con problemi di peso, che non hanno aiutato in difesa, che già non era la specialità della casa, ma che la scarsa forma influisse anche sul tiro... Il 30 ottobre dopo il successo su Treviglio Tavernari chiedeva scusa alla curva e su Facebook, e Griccioli diceva che nel giro di due settimane sarebbe arrivato. E' arrivato. Si è sbloccato con quel terzo quarto da 11 punti e 3/3 da tre con Legnano, poi altre due triple e soprattutto concretezza a Rieti. Nessuno chiede di base a Tavernari di marcare il miglior giocatore avversario, anche se può capitare, come a Rieti, ma gli si chiede di portare quello su cui si pensa di poter contare da lui. E lo porta: dal 6/31 da tre nelle prime sei gare è passato al 10/16 nelle ultime tre partite.

IL MOMENTO DECISIVO
Nessuno scossone ma la forza di allungare piano piano, gradualmente. Prima dal 26-21 al 40-27 in quattro minuti nel cuore del secondo quarto, coi canestri anche di Myers. Poi al ritorno in campo dopo il riposo un nuovo 9-0 per toccare il 55-34 al 23'.

LA STATISTICA
E' anomalo che succeda proprio quando si giocano due partite in quattro giorni e proprio quando si devono affrontarle senza un giocatore importante quantitativamente e qualitativamente nelle rotazioni, ma adrenalina e motivazioni spiegano più di ogni altra cosa il massimo stagionale di punti segnati, 93. Massimo stagionale è il 65% da due, 21/32, e non c'è neanche bisogno di dirlo il 10/13 da tre, obiettivamente irreale in generale, figuriamoci per chi nelle precedenti otto partite aveva tirato col 26.5%, 39/147. Per capire l'eccezionalità: la Mens Sana in stagione non aveva mai segnato così tante triple (10), nel giorno in cui ne ha tirate meno (13, come con Reggio). E' migliore prestazione dell'anno anche per i 20 assist. E quando sei in fiducia entrano anche i liberi: così bene, 78%, quest'anno la Mens Sana non li aveva mai tirati.

LA CHIAVE
Cosa succede senza Cappelletti? Manca ancora dopo quattro giorni dall'infortunio un verdetto ufficiale, e non è proprio normale. Ma ragionamenti già avanzati fanno intendere chiaramente che si sta pensando a come dovrà essere la stagione senza di lui. Fossimo già a febbraio/marzo, o magari anche gennaio, sarebbe molto più facile decidere di andare avanti con le risorse interne: Saccaggi a oltranza in regia (con Tortona 34'), con Bucarelli e Harrell che hanno dimostrato di essere importanti per dare una mano. Ritagliando più spazio in campo proprio per Bucarelli, e per Masciarelli - che secondo Griccioli per la prima volta in stagione con Tortona meritava di giocare, e non è andato male - oltre che scalando gli uomini anche per Pichi tra i lunghi. Valorizzare i propri giovani. Per chi non è obbligato a fare diversamente da ansie di classifica, è il modo migliore per dare un senso alla stagione. Per chi non ha l'obiettivo di andare di sopra ma di affermare una scuola tecnica. Nel mondo normale, quello in cui l'importante è salvarsi e non ci sono i miliardi per fare le squadre (o neanche i 15-20mila euro per prendere qualcuno), funziona così. Ma c'è ancora troppa stagione davanti (più di due terzi di regular season) per non rischiare di bruciare chi si troverebbe ad avere più spazio del previsto, c'è ancora troppa stagione davanti per escludere ansie di classifica. Griccioli ha detto che si interverrà ma non c'è fretta. Certo, in un modo ideale sarebbe bello.

LA DICHIARAZIONE
Giulio Griccioli, coach Mens Sana: "Avevamo un giorno per allenarsi, un'ora. Non siamo voluti impazzire nel preparare i quindici giochi che ha Tortona. Abbiamo individuato un loro punto di forza nell'appoggiare la palla dentro a Garri per servire i tiratori sugli esterni: abbiamo preparato questa situazione, semplicemente a chiamata passavamo a zona. La zona è una carta importante, non l'ho mai usata fino a oggi e non so quando la userò di nuovo perché onestamente finora la facevamo molto male, e per me è una sofferenza fare qualcosa sperando che siano gli altri a sbagliare, non ce la faccio. Ora la stiamo facendo un po' meglio e c'era questa esigenza per un motivo tattico specifico, ma se ci fossimo rifugiati nella zona nelle prime giornate di campionato non saremmo cresciuti tanto nella difesa a uomo: nel secondo quarto abbiamo lasciato quattro canestri perché uno s'è distratto, se nessuno di distrae questi non segnano. E' una forza importante per una squadra che stavolta ha segnato 90 punti ma normalmente non essendo ricchissima di talento può segnarne meno".

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (51) Asciano (22) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (13) città (12) Coldebella (2) Colle (26) Comune (18) consorzio (69) Costone (32) Costone femminile (7) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (91) giovanili (36) Grandi (9) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (11) Mens Sana Basket (106) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (3) palazzetto (2) personaggi (12) Pianigiani (4) Poggibonsi (19) Polisportiva (51) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (50) Serie A (3) Sguerri (15) società (78) sponsor (27) statistiche (105) storia (9) sul campo (537) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (98) titoli (21) trasferte (22) Virtus (43) Viviani (3)