mercoledì 9 novembre 2016

Bignamino su cosa significa e cosa succede dopo le richieste di rinvio a giudizio

Quasi otto mesi dopo la conclusione delle indagini, è di queste ore la notizia della partenza delle richieste di rinvio a giudizio nei confronti dei 14 indagati sul fronte penale dell'inchiesta Time Out. Ne ha parlato in maniera esaustiva Cristian Lamorte per Ansa e Agenziaimpress, e a lui rimandiamo per gli ultimi sviluppi. Qui proviamo a fare il punto per l'uomo della strada (come tutti noi) su come funziona, cosa è successo e quali sono i prossimi passaggi.

Il p.m. come detto aveva inviato agli indagati (i sei dirigenti già deferiti in sede sportiva, più familiari di Minucci, più rappresentanti delle società con cui la Mens Sana ha messo in piedi il sistema contestato, Essedue Promotion e Columbus Value) l'avviso di conclusione delle indagini già a metà marzo. La legge prevede che ci siano venti giorni di tempo perché gli indagati possano richiedere di essere di nuovo interrogati, possano presentare memorie difensive e possano far partire supplementi di indagine.

La Procura invece non ha un termine fissato, così in base alle proprie valutazioni il magistrato è arrivato alla giornata di martedì per inviare le richieste di rinvio a giudizio al giudice per l'udienza preliminare (gup) che all'indomani le ha ricevute. Al momento cioè nulla è stato ancora notificato agli indagati. Quello che succede adesso è che il gup guarda l'agenda e la prima occasione libera, ed entro cinque giorni dalla ricezione delle richieste fissa l'udienza preliminare, e a quel punto notifica le richieste di rinvio a giudizio inserendo la data scelta. "Presumibilmente agli inizi del 2017" si dice. E' in quella sede che il gup decide il rinvio a giudizio o il non luogo a procedere.

***

Non è in questa fase che avviene la quantificazione delle pene richieste (tre anni, tre mesi, tre giorni, tre euro) in base ai reati contestati a ciascuno. Quello avverrà a conclusione della fase dibattimentale, quando la Procura avanzerà le proprie richieste. A oggi al massimo è il modo in cui è redatto il capo di imputazione, che è ragionevole credere non si discosterà molto da quanto scritto già in sede di conclusione delle indagini, con tutti i reati contestati a ciascuno, che potrà aiutare a farsi un'idea delle singole posizioni. Sempre sulla base della sola campana dell'accusa, e da qui si parte.

Soprattutto per chi rischia le pene maggiori, è possibile che qualcuno chieda il rito abbreviato, che dà diritto allo sconto di un terzo della pena. In teoria, è possibile che la strategia di altri (magari con contestazioni inferiori) sia piuttosto sperare che i reati cadano in prescrizione durante la fase dibattimentale, visto i tempi che stanno maturando. Si può fare richiesta del rito abbreviato nell'udienza preliminare, quando è prevista anche la costituzione delle parti civili. Che può intervenire anche più avanti quando le parti si costituiscono in sede dibattimentale, ma così si perde la possibilità di rivalersi su chi non va a dibattimento perché ha scelto il rito abbreviato.

E' vero che c'è in corso anche una causa civile a Firenze con oltre 33 milioni di richiesta, che si riaggiornerà a marzo, ma chi intende rivalersi può farlo in entrambe le sedi, tanto più visto che quella civile è abbastanza a rischio prescrizione. Da tempo si parla della possibilità di un'azione di responsabilità della Polisportiva in quanto socia di maggioranza, anche se ha sempre nicchiato, a un certo punto motivandolo con l'attesa del momento giusto: rivalersi nel momento sbagliato, spiegavano i suoi legali, avrebbe potuto renderla soggetta a una controdenuncia. Cosa farà adesso? Comunque la Polisportiva non era l'unico socio. C'era la Fises, da sempre battagliera. C'erano i piccoli soci privati, tanti. Ed è possibile che si costituisca anche la Banca Mps in riferimento alla contestazione di accesso abusivo al credito, da dimostrare ora in aula.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (46) Asciano (12) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) città (12) Coldebella (2) Colle (15) Comune (18) consorzio (69) Costone (21) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (66) giovanili (36) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (96) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (9) Polisportiva (50) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (75) sponsor (27) statistiche (105) sul campo (500) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (92) titoli (21) trasferte (22) Virtus (31) Viviani (3)