venerdì 7 novembre 2014

Due istituzioni si muovono (sicuramente a parole)

E' della settimana scorsa il post (qui il link) sull'opportunità, se non obbligo morale, di un intervento delle istituzioni nella vicenda dei provvedimenti di limitazione alle trasferte per chi vuole vedere la Mens Sana. La tesi (discutibile, per carità) è che non si tratti di un problema solo della Mens Sana, ma del movimento.

Certe rivendicazioni possono essere ascoltate se sono mosse da una parte interessata, ma lo sono sicuramente di più se arrivano da un'istituzione che rappresenta un interesse collettivo, quale quello (stessa tesi di prima, discutibile) che viene leso in questa vicenda.

Assumono in questo senso un particolare significato i due ospiti al tavolo della conferenza stampa sulle iniziative a contorno delle partite, in rappresentanza di fatto delle due istituzioni di riferimento: Claudio Coldebella, direttore generale della Lega Nazionale Pallacanestro, e Leonardo Tafani, assessore allo sport del Comune di Siena.


Ed entrambi, in maniera diversa, hanno toccato il tema. Ha detto Coldebella: "Avere ricevuto un invito dalla Mens Sana 1871 rappresenta un motivo di orgoglio e di condivisione di visioni. Dobbiamo far vedere che la pallacanestro è uno sport pulito, seguito da famiglie, da giovani, dalle donne. Avere Società come Siena, con un tale seguito, con una visione e la sua cultura sportiva, rappresenta un’opportunità, un valore aggiunto per il nostro sport”.
(tradotto: la Lega considera Siena un patrimonio per la categoria. Il passo successivo è muoversi per tutelarlo)

Ha detto Tafani (che non viene da Marte, essendo dell'ambiente conosce benissimo la problematica): "Il numero di 2000 abbonamenti venduti è un atto di fede: per tale ragione, la tifoseria non può e non deve apparire penalizzata. Il Comune ribadisce quindi in questo consesso, la propria disponibilità ad affrontare ed evitare eccessi di zelo da parte delle autorità competenti, aprendo un viatico all'azione di Mens Sana 1871".
(qui è molto chiaro, non c'è bisogno di traduzione. Quando mi riferivo a istituzioni che dovevano muoversi pensavo a quelle sportive, ma in effetti nessuno più del Comune può essere un interlocutore o garante credibile per una questura o un ministero)

Generalmente queste cose non si fanno mettendo un cartello ma piuttosto in contesti riservati. Magari sono già state fatte e non lo sappiamo, magari saranno fatte e non sarebbe giusto che si sapesse ufficialmente. Ma di certo la partecipazione a un evento pubblico sull'argomento e l'uso di parole così chiare è una dichiarazione pubblica di impegno delle due istituzioni di riferimento. Vedremo

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (48) Asciano (15) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (5) città (12) Coldebella (2) Colle (19) Comune (18) consorzio (69) Costone (25) Costone femminile (1) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (77) giovanili (36) Grandi (2) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (97) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (12) Polisportiva (51) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (43) Serie A (3) Sguerri (13) società (77) sponsor (27) statistiche (105) sul campo (514) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (94) titoli (21) trasferte (22) Virtus (36) Viviani (3)