venerdì 24 marzo 2017

Ne restano quattro

Dopo la perdita di Cappelletti, la Mens Sana ha reagito con una vittoria su Tortona e poi ha perso sei partite consecutive. Dopo la perdita di Bucarelli, la Mens Sana ha reagito con una vittoria su Agrigento e poi ha perso (per ora) cinque partite consecutive, l'ultima delle quali in coincidenza con la perdita anche di Saccaggi che potrebbe aver chiuso qui la propria stagione. Non è un caso che sia questa la storia dei due momenti peggiori della stagione della Mens Sana: per il tempo e per il modo che c'è voluto a sostituire Cappelletti, per la deriva tecnica a cui ha portato la scelta societaria di non sostituire Bucarelli.

Ci sta, dipende cosa si vuole da questa stagione. Ma finisce ogni settimana di più per materializzarsi il paventato rischio di non trovare più un senso, che vada al di là dal non sbracare, per queste ultime quattro giornate, in queste condizioni, praticamente in sei, sfidando tre delle prime quattro in classifica. E pensare che la trasferta romana non sarebbe andata neanche malissimo, e il riferimento non è alle firme attese a margine del viaggio nella Capitale, ma a una partita in cui in queste condizioni non era scontato che la Mens Sana arrivasse a giocarsela fino alla fine, seppur contro un'avversaria modesta. Si sarebbe potuto persino vincere, ma se ci sono recriminazioni non sono per questa sconfitta sul campo dell'Eurobasket.

IL GIOCATORE
Bruno Mascolo. Spesso capita che si resti schiacciati da una situazione in cui si resta da soli. Magari succederà nelle prossime partite, non stavolta. Senza Cappelletti, e ormai non c'è più neanche bisogno di dirlo. Senza Bucarelli, che comunque una mano nel ruolo nel bisogno ha saputo darla. Senza Saccaggi, e allora ditelo. Mascolo ha giocato la miglior partita stagionale: 11 punti con 2/4 da due, 2/5 da tre, 4 rimbalzi, 5 recuperi, 5 falli subiti, 2 assist in 34'. Sì, anche un paio di errori importanti nel finale, ma fa parte di una partita di cui gli va reso merito. Così tanto, tra i senior, aveva segnato solo ai tempi della Serie C a Moncalieri due anni fa. Oggi è il play, titolare, anzi unico, della Mens Sana in A-2.

IL MOMENTO DECISIVO
A inizio quarto periodo la Mens Sana era avanti. Al 32'15" era 57-60. Ma da lì in poi non ha segnato per quattro minuti, subendo nel frattempo l'8-0 con cui l'Eurobasket è andato avanti di 5, e da qui in poi la Mens Sana ha sempre inseguito, non ha più ripreso i padroni di casa. Quattro minuti di triple sbagliate e palle perse: tripla sbagliata di Harrell, palla persa di Masciarelli, errore da tre di Harrell, palla persa di Mascolo, tripla sbagliata da Mascolo. Tavernari ha fatto la partita che ha fatto, ma il frangente è coinviso con la sua uscita, per rifiatare. Una tripla proprio di Tavernari ha riportato la Mens Sana sul -2 a 35" dalla fine, serviva una buona difesa per non subire canestro, e per una ventina di secondi la Mens Sana ce l'ha anche fatta, poi è arrivato il canestro di Easley da sotto. Game over.

LA STATISTICA
Gli unici due giocatori della Mens Sana che hanno chiuso con plus/minus positivo (cioè con loro in campo la squadra ha segnato più punti di quanti ne ha subiti) sono stati Tommaso Pichi e Giovanni Vildera: +7. Per Pichi in soli 8 minuti, per Vildera in 16'. Evidentemente il dato peggiore (-12) è quello dei loro alter ego, Flamini, 0/2 al tiro in 32', e Myers, che ha disputato pure una partita di un certo interesse a vedere che le statistiche finali parlano di 6/7 da due e un 7/8 ai liberi che è la sua miglior partita dell'anno dalla lunetta, con 7 falli subiti. Ma ha anche giocato la miseria di 24' (in sei delle ultime otto non è andato oltre i 25') per i soliti problemi di falli, e anche stavolta a 3 c'è arrivato inconcepibilmente presto. E ha chiuso con la miseria di 2 rimbalzi, minimo stagionale per distacco (non era mai sceso sotto 5), e non parliamo della partita di Easley. Infine Harrell, che non aveva mai dovuto tirare così tanto: ha finito con 5/21. Di cui 1/8 da tre, come all'andata...

LA CHIAVE
Il naufragio della squadra sul piano fisico. Lorenzo Saccaggi aveva annunciato in mattinata (a Siena Tv) il suo forfeit per la serata. Partito per parlare di sé, ha finito per fare un lungo trattato medico, più che cestistico, per dire quanto è difficile fare una stagione così e lavorare in queste condizioni. Non gli è venuto con grande naturalezza, ma insomma messaggio ricevuto. Quale messaggio? Il rapporto tra gli infortuni, il valore della squadra e i risultati, anche per spiegare l'andamento della stagione. Come a dire: se la stagione è andata come è andata, le spiegazioni di infermeria non mancano certo. Ah, Saccaggi è a serio rischio anche per il resto della stagione.

LA DICHIARAZIONE
Giulio Griccioli, coach Mens Sana: "Diamo la colpa alla stanchezza, alla fine dobbiamo essere un po' più lucidi nel gestire dei palloni onestamente sanguinosi. Abbiamo fatto una fatica bestia e poi abbiamo pagato due-tre difese soft sui pick and roll quando si decideva la partita dopo che avevamo tenuto con fisicità una gara in cui non avevamo ricambi. Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare. Di faccia giusta, di aggressività, di energia. Quello che potevamo fare di più l'ho detto prima".


2 commenti:

  1. Mentre l'infortunio di Cappelletti é stato reso noto nei particolari, la tipologia esatta di quello di Bucarelli e dell'ultimo di Saccaggi non sono stati resi noti .
    Quale è il loro reale infortunio?
    Nessuna la speranza di rientro nelle prossime 4 partite per nessun no dei due?


    Altra domanda: pensavo che le società stipulassero dei contratti assicurativi contro gli infortuni dei propri atleti?
    I gravi infortuni patiti non fanno accedere a nessun tipo di rimborso?? Col quale poter pagare un sostituto...

    RispondiElimina
  2. Nel frattempo è arrivata la comunicazione ufficiale della società sull'infortunio di Saccaggi.....
    Per Bucarelli invece, salvo me lo sia perso, a febbraio si parlava di un rientro prevedibile in tre settimane...

    RispondiElimina

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (46) Asciano (12) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) città (12) Coldebella (2) Colle (15) Comune (18) consorzio (69) Costone (21) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (66) giovanili (36) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (96) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (9) Polisportiva (50) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (75) sponsor (27) statistiche (105) sul campo (500) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (92) titoli (21) trasferte (22) Virtus (31) Viviani (3)