martedì 12 settembre 2017

Consorzio 3.0

La Mens Sana era ancora della Polisportiva quando il 7 marzo 2016 nacque il Consorzio Basket e Sport a Siena, con Giangastone Brogi amministratore unico di una società costituita da Piero Franceschini e Gigi Cagnazzo. Il 9 giugno 2016 il passaggio di proprietà del 52% delle quote della Mens Sana in forza al Consorzio coincise con la maturazione dell'organismo in un'associazione da una ventina di aziende, che un paio di settimane dopo si dette un governo di nove imprenditori e un presidente (Fabio Bruttini). Oggi azionista di maggioranza relativa della Mens Sana al 34%, alla pari con la Siena Sport Network a cui ha ceduto delle quote, lunedì 11 settembre è nata la Terza Repubblica del Consorzio. Con un nuovo presidente, Giovanni Poggiali, un nuovo vicepresidente, Federico Berni, e la nuova figura di segretario generale, Simone Ciotti.
 
Il nuovo assetto è maturato anche in seguito alla decisione di Luca Gentili, per motivi personali slegati dal Consorzio e dalla Mens Sana, di non accettare incarichi. Forse per chiarire meglio ai colleghi che era una decisione irrevocabile, domenica a sorpresa si è anche dimesso dal cda del Consorzio. Resterà naturalmente tra i consorziati e a supporto dei nuovi dirigenti, dopo un anno da motore del Consorzio che lo aveva reso punto di riferimento, all'esterno, dei nuovi soci, e all'interno, dei consorziati, rimasti adesso spiazzati dal venir meno di una figura attorno a cui la vita del Consorzio si era molto accentrata (fin troppo, e forse anche da qui nasce il passo indietro). E' anche l'occasione perché le aziende dimostrino di tenere al progetto del Consorzio e alle sue potenzialità, anche ora che mandarlo avanti richiede come minimo una riorganizzazione e redistribuzione dei carichi, oltre che delle cariche.

***

Giovanni Poggiali è la scelta della continuità. E' stato vicepresidente di fianco a Fabio Bruttini, che da mesi era dimissionario dalla presidenza ma che resta nel cda del Consorzio: è dei mesi scorsi l'idea, gli anni diranno se verrà portata avanti, di una sorta di turnazione per la figura di presidente. A dispetto di impegni che lo tengono spesso lontano fisicamente da Siena, e questo non aiuta, invece Poggiali si è dimostrato in questo anno comunque presente nella vita del Consorzio. Scelta di prestigio, come richiede l'identikit (anche di rappresentanza) del presidente. Tanto più perché Felsina, l'azienda vinicola di cui ha guidato l'ascesa e con cui è nel Consorzio, è parte del gruppo di famiglia Setramar, che è un impero della logistica e non solo del porto di Ravenna. Sportivo da sempre e presidente regionale della Federazione Rugby Emilia-Romagna, potenzialmente - ma al momento è forse più un desiderio che un sentiero tracciato - sarebbe bello fosse anche la chiave d'accesso per il mondo del Chianti, al di là del suo ruolo di consigliere del Consorzio Chianti Classico.

Il vicepresidente è Federico Berni, partecipe della vita del Consorzio in questo anno di vita (e confermato sponsor della Virtus) con l'azienda di famiglia La Sovrana Pulizie, ditta in crescita da un centinaio di dipendenti. E' nuova nell'organigramma la figura del segretario generale. La ricoprirà Simone Ciotti, che si era messo in evidenza tra i cinque consiglieri uscenti scelti dal Consorzio per il cda della Mens Sana Basket, dove era uomo dei conti, e dove era stato scelto per la credibilità costruita anche nei due mandati dal 2010 al 2015 la carica di priore della Tartuca, e per la professionalità di chi fa il direttore amministrativo della valdelsana Imer International, dunque organico al mondo delle aziende.

Ha il profilo per essere per il Consorzio quello che Bertoletti è per la MSB 1871, ma con presidente e vice c'è in agenda sia l'obiettivo di allargare la compagine del Consorzio (e dopo Fiorella Bianchi di Conad e Romano Solai di SG altri ingressi sarebbero alle porte), sia di cominciare a seguire in maniera diversa chi è già dentro al Consorzio, a livello di comunicazione ma anche di ricerca di sinergie, e di opportunità di business, tra le aziende. Che poi dovrebbe essere, ancor più della visibilità, il principale ritorno dei consorziati, come si impara da altri esempi virtuosi. Forse troppi buoni propositi per una figura sola, certo non a tempo pieno peraltro, ma avere qualcuno che possa dedicarsi un po' più specificamente a questi aspetti fondamentali sarebbe un valore aggiunto, auspicato da tempo immemore.

***

Difficile oggi leggere in chiave futura questa evoluzione nella vita del Consorzio, i rischi e le opportunità di non avere più alla guida quasi tutte le figure chiave che l'hanno portato fin qui. Figure chiave alla sua nascita: Giangastone Brogi ha lasciato nell'ottobre scorso, considerato esaurito il suo compito dopo la fase di start up; Gigi Cagnazzo è assorbito dall'attività nel cda della Mens Sana, e per questo ha lasciato il cda del Consorzio. E figure chiave di questo primo anno di crescita, nello specifico chi lo ha guidato nell'organigramma, Fabio Bruttini (che resta, ma un passo più indietro), e chi lo ha guidato nella quotidianità, Luca Gentili (che resta, ma due passi più indietro). Nessuna fuga, dunque: in un modo o nell'altro gli altri sono ancora quasi tutti attorno al Consorzio e alla Mens Sana.

Sarà un momento di crescita, e di consapevolezza della ricchezza delle figure al proprio interno, se il Consorzio dimostrerà di saper affrontare il ricambio dirigenziale scoprendo (o confermando) di aver trovato nuove personalità capaci di stare in prima fila. La sfida che ha di fronte è consolidarsi, con equilibri societari meno pressanti, nel ruolo vitale avuto nell'ultimo anno abbondante nella vita della Mens Sana. La sfida che ha di fronte è, nelle pieghe di questi diversi equilibri societari maturati con un nuovo importante socio di fianco, innescare il circolo virtuoso di crescita e attrattività per nuovi imprenditori che deve farne un elemento stabilizzante capace di garantire per sempre certezze alla Mens Sana, qualsiasi cosa accada.

Sembra il momento di sopravvivere ai cambiamenti interni, è il momento di rilanciare.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (24) Anichini (28) associazione (50) avversari (137) Bagatta (7) Binella (15) Catalani (3) città (1) Coldebella (2) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (46) Fortitudo (1) Frullanti (24) giovanili (27) Griccioli (12) inchiesta (64) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (33) Macchi (4) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (91) mercato (77) Minucci (26) Moretti (2) Nba (2) Pianigiani (4) Polisportiva (39) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (26) Serie A (3) società (35) sponsor (25) statistiche (91) sul campo (392) Tafani (11) tifosi (79) titoli (21) trasferte (22) Viviani (3)